DEEP WHITE il 28-30/5 al Teatro il Vascello a Roma

La compagnia di danza contemporanea arsmovendi debutta a Roma con la nuova versione dello spettacolo “deep white”. Le stesse sere debutterà in prima assoluta la coreografia realizzata da Andrea Cagnetti ad hoc per il danzatore solista del Balletto di Roma Hektor Budlla, dal titolo “un jam hektor budlla”.

DEEP WHITE
Regia e Coreografia Andrea Cagnetti – Danzano Alessandra Gattei e Andrea Cagnetti – Testo Sergio Gilles Lacavalla – Voci Luisa Mariani e Luca Dresda
Musica Ryuichi Sakamoto e Alva Noto
Scenografia Elena Kihlman
Sound Designer Attilio di Giovanni.

Lo spettacolo è stato realizzato per forte volere dell’Istituto Italiano di Cultura di Città del Messico, in seguito alle date romane andrà in scena in Messico, Slovacchia, Francia, Irlanda ed altri paesi dove il suo valore ha incontrato il riconoscimento degli Istituti Italiani all’estero.

“Deep White” racconta la genesi delle emozioni. Il maschile ed il femminile si relazionano e generano emozioni. Andrea Cagnetti abbina alla sua ricerca stilistica uno studio intimo della psiche, scoprendo che esiste un luogo dentro di noi fatto di un silenzio ovattato. Uno stato di attenzione inconscia vive in equilibrio sul profilo del baratro. In ogni individuo esiste un emisfero femminile ed uno maschile che quotidianamente, in ogni istante, si relazionano, si confrontano e si scontrano, manifestando emozioni. Lo stesso processo accade nei rapporti eterosessuali; sulla scena la danzatrice Alessandra Gattei affianca lo stesso Cagnetti per raccontare, con la fisicità di una danza molto energica, il passaggio silenzioso, astratto e minimale di un sentimento intimo che poi si manifesta esteriormente nella relazione di coppia.

Due amanti vestiti di bianco suggeriscono con il loro viaggio che dopo aver preso atto delle differenze insite nelle due nature l’unione è possibile nel completamento reciproco attraverso l’abbraccio: gesto di comprensione e di rispetto, che restituisce ogni volta la propria identità.

La colonna sonora sono le musiche tese e sottili di Alva Noto e Ryuichi Sakamoto. Durante i cinquanta minuti ininterrotti di danza, intervengono le voci di Luisa Mariani e Luca Dresda nell’interpretazione del dialogo scritto da Sergio Gilles Lacavalla, dando vita ai pensieri di un lui e di una lei che giunti vicini al traguardo della consapevolezza del proprio essere ripassano la lezione in un confronto surreale e comune ad ognuno di noi.

UN JAM HEKTOR BUDLLA

Le note sono quelle melodiche della rock band giapponese Mono, i movimenti sono prodotti dall’animo e dal corpo albanese di Hektor Budlla, con l’interpretazione coreografica di Andrea Cagnetti. “un jam hektor budlla” “io sono hektor budlla” per raccontare le difficoltà ed i conflitti che un giovane vive quando decide di esportare la sua cultura, la sua educazione, le sue tradizioni, in un altro paese. La forza del carattere e la determinazione fanno si che Hektor riesca a mantenere integro il suo pensiero, la sua origine, regalando agli amici un po’ di Albania. Il sapore dolce dei ricordi lascia l’amaro in bocca quando questi sono custoditi nello scrigno della nostalgia, ma è lo stesso sapore che da coraggio. Il futuro è di là, dietro a quella porta ed Hektor è unico e troppo importante per fermarsi su questa scena, la vita lo aspetta per una corsa in moto, il vento gli stira la pelle, perché gli ingranaggio della sua indole sono quelli sofisticati di una moto da corsa. Andrea Cagnetti ha raccolto la sfida. Creare una coreografia per un danzatore, il solista del Balletto di Roma, dotato di una tecnica classica puntigliosa e sopraffina, per regalargli una danza vicina al movimento naturale che nella sua gestualità racconti di un uomo, un uomo sensibile e ricco d’animo. Non è necessario ostentare i virtuosismi tecnici del danzatore, ormai noti, per stupire, è doveroso usare il linguaggio della danza per emozionare.

29 – 30 MAGGIO ORE 21
TEATRO VASCELLO
Via Giacinto Carini, 78 – Roma
costo del biglietto 15€, ridotto per le scuole di danza 10€
INFO: 347 78 01 401 – 06 5881 021– promozione@arsmovendi.it

Clicca qui per scaricare la locandina

MY SITE

 
Momenti da non dimenticare
Momenti da non dimenticare [...]
 
Italian Photo Gallery
Italian Photo Gallery
Archivio OnLine[...]
 
E' lo sguardo che fa la differenza
E' lo suardo che fa la differenza [...]
 

My Facebook Page