Riciclo Arte Ricostruzione: Adotta una “bottega” in Abruzzo

ESPOSIZIONE COLLETTIVA DI ARTE DEL RICICLO

La GARD  Galleria Arte Roma Design presenta la seconda tappa esterna del progetto: Riciclo Arte Ricostruzione a Cocullo in provincia dell’Aquila, dal 24 al 6 settembre 2009.

 
ARTISTIBarbara Antonelli -Tatiane Araujo da Silva - Gloria Baldazzi - Luigi Barbaresi "Ginob" - Cinzia Beccaceci - Elena Bonuglia - Paolo Camiz - Sabrina Carletti - Bonaria Casu - Gemma Celino - Patrizia Corvaglia - Publia Cruciani - Jacopo Da San Martino - Marco De Angelis - Luana De Carolis - Franco De Vecchis - Angela Di Blasi - Francesca Di Giamberardino - Angela Esposito - Sara Silvia Ferrucci - Barbara Filippi - Vera Gemma  -  Eleonora   Gianfermi  - Giada Giovè -  Emilio Giusti - Alessandro Gozzuti - Sabrina Iovenitti - Emanuela Lena  - Anna Maria Maggiore - Maria Carla Mancinelli  - Teresa Mancini - Jacopo Mandich - Chiara Manenti - Gabriele Mastroddi - Sonia Mazzoli - Giuseppe Mimmo - Marisa Muzi - Filippo Odorisio  - Paola Orlandi - Miki Therese Pedro - Cielo Pessione - Daniele Pinti - Alessandro Pomponi - Rinalda Randisi - Piera Risio - Carla Sacco - Alfredo Santella  - Eugenio Scabardi - Angela Scappaticci - Linda Schipani - Ivano Tomat - Raffaella Tommasi - Lavinia Tucciarelli - Francesco Varesano - Davide Zenobio
 
INAUGURAZIONE:  Venerdi  28 agosto ore 19,30
ORARI:  10,00 - 13,00 -  e 16,00 - 19,00  (altri orari su appuntamento)
INGRESSO: libero
PATROCINIO:  Comune Di Cucullo ( AQ ) - Comune Di Roma Municipio RMXI - Comune Di Ponza
PATNERSHIP: - Copy Center Centro Stamapa Digitale -  Acciona Energia
A CURA DI: Sonia Mazzoli  - GARD  Galleria Arte Roma Design
                 Via Dei Conciatori 3/i (giardino interno)  – Roma (Metro Piramide)
COLLABORAZIONI:  Viola Cinti -Daniele Pinti
 
Info: 06.5759475 – 340.3884778 – soniagard@gmail.com - www.galleriagard.com
 
 
Comunicato Stampa
 
Riciclo Arte  Ricostruzione  Adotta una “bottega” in Abruzzo - Rete di solidarietà nell’Arte per l’Arte, un aiuto concreto - dove serve davvero poco per ricominciare
Dopo la prima esposizione pilota che si è tenuta dal 22 maggio al 5 giugno, durante la quale sono stai presentati e messi a disposizione degli artisti Gard  i "Cocci" ( manufatti artigianali distrutti dal terremoto), appartenuti alla prima artigiana Abruzzese individuata e coinvolta nel progetto.Tutti gli artisti che desideravano creare Arte Ri-Nata con essi ne hanno adottati alcuni , con l´impegno di riutilizzarli nelle proprie opere , così  il 19 giugno negli spazzi della Galleria Gard, sono state presentate le opere realizzate con l´utilizzo dei "Cocci" , ogni artista ha creato una o più opere con all´interno dei pezzi di ceramiche abruzzesi, esprimendosi con le proprie tecniche e il proprio linguaggio, dando una nuova vita o dignità al lavoro di questa artigiana.
L’esposizione si è poi spostata in una delle splendide isole Pontine Ponza, presso il Museo Comunale, in occasione dell´evento  ISOLE RIFLESSE - Ponza Festival 09.promosso dalla Regione Lazio - Assessorato Cultura Spettacolo e Sport e curato dall´A:T:C:L Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio.
Ora, come previsto dal progetto originale le opere verranno presentate nel Comune d’Appartenenza della prima artigiana da salvare, “Cocullo“ dove si terrà  la seconda Tappa esterna.
Questo piccolo  Comune pieno di storia e di tradizioni conosciuto per il suo Patrono San Domenico e la tradizionale e folcloristica festa a lui dedicata con il rito dei serpenti Immerso nella natura, posizionato ai confini tra la Marsica e la Valle Peligna.
    
Saranno presentate e  si potranno quindi ammirare  sculture, dipinti, design, gioielli e fotografie realizzate con l´utilizo dei Cocci Abruzesi, tenendo conto che ad ogni tappa si aggiungono nuovi artisti con nuove opere.

L´idea
Di fronte alla grave situazione che si è venuta a creare a seguito del sisma in Abruzzo, che ha colpito non solo le persone, le loro famiglie, le loro abitazioni, i luoghi artistici e culturali ma anche le loro attività commerciali, diviene urgente la consapevolezza che solo la ripresa delle normali attività lavorative possa ridar loro speranza e dignità.
GARD Galleria Arte Roma Design, una delle poche realtà romane, situata nell’ex zona del porto fluviale tra il Gazometro e la Piramide Cestia, rivolta da sempre a tematiche sociali e ambientali attraverso la promozione e divulgazione di opere realizzate da artisti emergenti e designer  che si occupano di autoproduzione, ha ideato e proposto, il progetto Riciclo Arte Ricostruzione.

La finalità del progetto è quella di  abbinare il percorso artistico di giovani emergenti che si occupano di Arte, Design, Artigianato, Fotografia, Gioielli, Moda ad un’ iniziativa di solidarietà.
 I protagonisti di questo progetto sono gli artigiani Abruzzesi,  la GARD e i suoi artisti.
Il progetto Riciclo Arte  Ricostruzione – Adotta una bottega in Abruzzo, è un’iniziativa a sostegno delle botteghe artigiane dei paesi abruzzesi colpiti dal terremoto costrette a interrompere la loro attività per i danni subiti soprattutto dai manufatti e dagli attrezzi del mestiere. L´idea nasce dall’esperienza  di un’artista della Gard, che ha una bottega di ceramiche a Casale, Comune di Cocullo, unica artigiana che porta avanti la tradizione della produzione artigianale di ceramica tipica abruzzese, che con il terremoto ha subito danni ai manufatti artistici. Danno che, anche se non elevato, potrebbe causarle notevoli difficoltà, e come lei tanti altri artigiani, in questo momento, si trovano nella stessa condizione.
 Le fasi e gli obbiettivi del progetto:
• Individuare Artigiani che si trovano in difficoltà e che abbiano subito danni a Manufatti; ( si stà ancora lavorando per individuare altri artigiani in difficoltà)
• Quantificare i danni su i manufatti subiti dalle botteghe artigiane che aderiranno al progetto, i manufatti rotti da ora verranno definiti  “Cocci”;
•  I “Cocci” verranno dall´artigiano,  fotografati e inventariati,  inoltre verra quantificato il valore che avevano prima di rompersi;
• La Galleria Gard si impegna a cercare  sponsor privati o istituzionali che consentano : -  l’acquisto dei “Cocci”, cioè rimborsare ogni artigiano per i danni subiti  - portare a termine il progetto in tutte le sue parti;
• Cercare uno sponsor che sostenga il progetto con la pubblicazione di un catalogo cartaceo che racchiuda tutti i passaggi del progetto, una descrizione dettagliata del tipo di artigianato salvato e dei cenni storici sul suo Comune di appartenenza.
• Inaugurare la 1° mostra pilota Riciclo Arte Ricostruzione prevista dal  22 maggio al 5 giugno 2009 che ospiterà opere di diversi generi e stili e consentira al progetto di iniziare ;
• Mettere il 22 stesso durante l´inaugurazione i  “Cocci” a disposizione degli artisti della GARD per essere riciclati in opere che rinasceranno da questi (collezioni di gioielli, mosaici, sculture e altro). Il tutto è stato presentato con una mostra a Roma da 19 al 26 giugno 2009;
• Individuare Localita ad alto flusso turistico interessate ad ospitare l´esposizione ( ad oggi ha aderito Ponza che ospiterà l´evento dal 1 al 10 agosto 2009 )
• Riorganizzare l’evento finale nei comuni di appartenenza delle botteghe salvate; 
• Individuare una casa d’Asta o una realtà analoga che ci aiuti ad organizzare un’asta pubblica, ( ad oggi abbiamo un contatto con un´eventuale casa d´aste a New York che verrà portato avanti solo nel caso si trovi una realtà  che finanzi per intero il progetto)
Questo progetto “pilota” potrà essere adottato da realtà private o pubbliche, con la direzione artistica della Galleria GARD e dei suoi collaboratori, al fine di creare una vera e propria rete di solidarietà nell’Arte per l’Arte.
La GARD è alla ricerca di imprese, società, enti o privati i quali siano interessati a sponsorizzare in forma economica il progetto  Riciclo Arte  Ricostruzione  Adotta una “bottega” in Abruzzo.

Direttore Artistico
Sonia Mazzoli

MY SITE

 
Momenti da non dimenticare
Momenti da non dimenticare [...]
 
Italian Photo Gallery
Italian Photo Gallery
Archivio OnLine[...]
 
E' lo sguardo che fa la differenza
E' lo suardo che fa la differenza [...]
 

My Facebook Page